Parti con me per il Maine?

corso comunicazione milano

Parti con me per il Maine?

Questa è un’altra settimana di lanci: è passato da poco l’arrivo di Blog Power! che già sono qui a raccontarti un’altra novità, e pure bella grande.

La novità si chiama “Il metodo Fletcher” ed è un corso in classe pensato per andare alla ricerca di nuove idee per la tua comunicazione proprio come se fossero gli indizi di un caso da risolvere.

 

Lo so, trovare nuove idee è difficile

E questa è una cosa che salta sempre fuori quando mi ritrovo a parlare di comunicazione.

Perché una comunicazione fatta bene, per funzionare, deve essere costante e non può basarsi solo su contenuti promozionali, altrimenti il pubblico si stanca e dopo un po’ finisce che guarda da un’altra parte e si dimentica di noi.

Solo che quando mi soffermo su questo aspetto ci sono alcune obiezioni considerazioni che – giustamente – saltano fuori: “ma come le trovo tutte queste idee?”, “come si fa a non annoiare e a non ripetersi troppo?”, “eh ma io non so collegare le cose con così tanta facilità”.

A furia di sentirmelo dire ho capito che questa ricerca di argomenti per raccontarsi, che spesso viene vissuta come un ostacolo gigante, può trasformarsi invece in un’occasione per imparare a guardarsi intorno, allenare il pensiero creativo e trovare un metodo che ci aiuti a migliorare la nostra comunicazione senza troppo stress e senza quello che a prima vista sembra uno sforzo immane.

 

C’è una musa pronta a ispirarci

La prima cosa che ho fatto quando ho iniziato a riflettere su come impostare questo nuovo corso è stata mettere nero su bianco quelli che sarebbero stati i suoi punti chiave, il cuore intorno a cui costruire tutto:

imparare a vedere con occhi diversi quello che ci circonda;

trovare i collegamenti tra questi pezzi di mondo e il nostro lavoro (o la nostra passione, se magari abbiamo un blog personale e non una comunicazione professionale);

trasformare quei collegamenti in idee per la nostra comunicazione (blog, newsletter, Instagram e social vari ed eventuali);

– fare un passo in più e passare dall’idea al contenuto scritto – e scritto bene, che funzioni per il nostro pubblico e per il nostro obiettivo.

Da lì è stato facile, il filo rosso tra questi passaggi iniziava a definirsi chiaramente e ad assumere i contorni di una indiscutibile musa: Jessica Fletcher!

Insomma, chi meglio di lei sa osservare, trovare collegamenti impensati e idee fighissime? E poi Jessy è pure un’esperta di storie e narrazioni – ti ricordi, vero, che oltre a risolvere casi di omicidio è pure una scrittrice di gialli?

E così ho deciso: saremmo diventate tutte Jessica Fletcher.

 

Quindi: dove, come e quando?

Allora, per adesso c’è una sola data in programma: l’appuntamento è per sabato 19 ottobre a Milano e saremo ospiti di Valeria de Le spezie gentili.

C’è posto per 12 persone (lo so, sono poche, ma voglio poter dedicare a ognuna di voi il giusto tempo e la giusta attenzione) e per le prime 5 c’è pure lo sconto early bird, 120 € al posto di 160 €.

Per vedere cosa comprende il costo e per leggere tutte le info sul corso puoi andare subito qui, ma intanto ci tengo a dirti una cosa che mi rende orgogliosissima: per le partecipanti, tra i vari regali, ci sarà anche una shopper con un collage esclusivo di Katiuscia Toso… a tema Jessica Fletcher!

 

Oh, io sono già gasatissima, non vedo l’ora di accoglierti in quel posticino speciale con merende in stile Cabot Cove e insegnarti a raccogliere idee come fa Jessy con gli indizi dei casi che risolve!

 

Che fai, parti con me per il Maine?

 

(foto Chris Barbalis on Unsplash)

Non ci sono commenti

Lascia un commento