Valeria Zangrandi - scrittura, web e social | Il lavoro con i clienti | Studio Olistico Komorebi
Quando ho lavorato ai primi passi di una nuova comunicazione.
comunicazione, impronta, i primi passi della tua comunicazione
22626
post-template-default,single,single-post,postid-22626,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-4.2,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.4,vc_responsive

Il lavoro con i clienti | Studio Olistico Komorebi

studio olistico komorebi

Il lavoro con i clienti | Studio Olistico Komorebi

Lo studio olistico Komorebi è il progetto di Carlotta Pizzi, pedagogista e formatrice con un Master in Tecniche Olistiche e Naturopatia Energetica.

Carlotta si è inventata il modo di unire e intrecciare questi aspetti della sua professione, dedicandosi al benessere olistico, quello che abbraccia la persona nella sua complessità.

E Carlotta è stata anche la mia prima cliente del percorso Impronta, la consulenza con cui si fanno insieme i passi per impostare una nuova comunicazione, organica e coerente con quello che vuoi raccontare.

Ma adesso facciamo un passo alla volta che ti spiego cosa abbiamo fatto insieme.

 

studio olistico komorebi parma

 

Gli strumenti per costruire una storia

Carlotta aveva un progetto. Un’idea chiara su quello che avrebbe fatto da lì in avanti. Il percorso era definito, le idee sulle attività precise e già indirizzate verso la concretizzazione.

Però c’era da raccontarlo, questo percorso che stava per iniziare. Bisognava costruire gli strumenti per narrare questa storia e lo strumento principale sarebbe stato il sito web.

Quindi, cosa abbiamo fatto insieme?

Ci siamo sedute a un tavolo e abbiamo lavorato per capire quali elementi avrebbero caratterizzato il sito: sezioni, colori, font, tipologia di immagini.

Abbiamo cercato ispirazioni online, scrivendo cosa ci piaceva e cosa no, abbiamo provato a immaginare questo sito che ancora non esisteva per capire come doveva diventare per assomigliare davvero a Carlotta e all’anima di Komorebi.

Sono usciti colori tenui, font puliti e immagini leggere.

E poi abbiamo scelto le sezioni che avrebbero composto il sito, le stanze che avrebbero accolto i lettori.

Piano piano, il sito prendeva forma nelle nostre teste e poi questa forma l’abbiamo affidata a chi ha concretamente realizzato il tutto. Trasformando le nostre visioni in una cosa che finalmente iniziava a esistere.

 

Lo spazio per le parole

E poi, una volta immaginata la struttura dello strumento, ci siamo concentrate sulle parole e qui il mio intervento ha avuto due livelli diversi.

Sono stata più presente quando abbiamo lavorato al claim, che nel frattempo si è un po’ trasformato e adesso suona così: “Trattamenti e consulenze per il benessere”.

Per quando riguarda invece i testi delle pagine del sito, ho solo fatto revisione, perché Carlotta scrive bene di suo quindi il mio contributo è servito a rendere quelle parole un po’ più efficaci per un contesto web, ma il cuore era già buono così. (Adesso anche i testi sono un po’ cambiati, il lavoro fatto con Carlotta ha più di un anno e nel frattempo la sua attività si è evoluta e le parole l’hanno seguita, trasformandosi con lei).

E poi, ultima cosa, abbiamo strutturato un bel calendario editoriale per il blog. Non vincolante ma, come dico sempre, un piano B per non lasciare il sito lì fermo e avere sempre un’idea di riserva per non rischiare di rimanere senza niente da dire.

 

E poi il sito dello Studio Komorebi è arrivato, puoi vederlo a questo link. Dentro c’è un mondo di benessere, equilibrio, percorsi da dedicare a se stesse. È stato bello fare un pezzettino di strada insieme.

 

Se anche tu pensi di aver bisogno del mio servizio Impronta, trovi tutte le info qui.

 

(foto Pathum Danthanarayana on Unsplash)

Non ci sono commenti

Lascia un commento