Valeria Zangrandi - scrittura, web e social | Anno nuovo, vita nuova: cosa cambia quest’anno
Questo NON è un elenco di buoni propositi.
planning, pianificare, pianificare il lavoro, parola dell'anno, idee per scrivere, come trovare idee per scrivere
22964
post-template-default,single,single-post,postid-22964,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-4.6,smooth_scroll,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.4,vc_responsive

Anno nuovo, vita nuova: cosa cambia quest’anno

cosa cambia nel 2019

Anno nuovo, vita nuova: cosa cambia quest’anno

Attenzione, questo NON è un elenco di buoni propositi: quelli stanno in un cassettino della mia testa – e sono pochissimi, anche se non significa che siano più facili.

Comunque.

Questo, dicevamo, non è un elenco di promesse per il 2019, ma più che altro un punto di partenza: ti voglio raccontare come cambierà il mio lavoro quest’anno e cos’ho fatto per preparare il terreno.

 

Intanto c’è Scaldamuscoli

Lo so che ormai lo sai, ma lo ripeto un’altra volta perché mi rende felicissima essere riuscita a progettare e lanciare (nei tempi che mi ero stabilita) questo prodotto nuovo.

Mi rende felice il fatto che sia pensato per chi cerca nuove idee per scrivere, che si tratti di scritture di lavoro o personali, e mi rende felice che alterni riflessioni, esercizi, musica e leggerezza.

Non la faccio lunga, tanto puoi trovare tutto a questo link: ti aspetto per allenare la creatività, eh!

 

Ho scoperto di aver sottovalutato Facebook

Confesso: negli ultimi (tanti) mesi non ho tenuto sott’occhio Analytics e quindi non ho monitorato da dove arrivavano le persone che atterravano su questo sito.

Ecco, diciamo che è stato un erroraccio che mi riprometto di non fare mai più, perché ha avuto una conseguenza importante: ho sottovalutato il potere della mia pagina Facebook.

Eh sì, perché subito dopo agli accessi diretti e a quelli provenienti dalle ricerche su Google, tra i canali che mi portano più lettrici c’è proprio la pagina Facebook, e pure con una bella percentuale.

Quindi, intanto chiedo scusa alla mia pagina per la mancata attenzione e poi mi impegnerò a curarla di più, dedicandole tempo e quelle attenzioni che le ho negato in quest’ultimo anno usandola solo come un’eco del blog e poco più.

 

Non prenderò più nuove gestioni social

Questo in realtà è solo dire scrivere ad alta voce una decisione già presa e pure già attuata, ma ho bisogno di ufficializzarla quindi ecco: porterò avanti la gestione di quei canali che curo già da tempo ma non ne prenderò di nuovi.

Continuerò invece a lavorare sulle strategie, quando c’è bisogno anche con un periodo di affiancamento, sulla programmazione e sui contenuti. Continuerò a offrire consulenze specifiche e percorsi formativi per chi vuole imparare a gestire la propria comunicazione social in modo più efficace.

L’unica cosa che cambia, insomma, è questa qui: gli altri servizi restano e li trovi spiegati bene in questa pagina.

 

Ho fatto pulizie in Mailchimp

C’è chi fa le pulizie di primavera, io ho fatto quelle di natale e ho messo mano alle liste di contatti Mailchimp, cancellando tutti quelli che non avevano aggiornato i propri dati dopo l’arrivo del famigerato GDPR.

Adesso le mie liste sono più piccine ma reali, non ho più contatti inutilizzabili e ho più spazio per crescere, quindi evviva!

A proposito di newsletter, sto anche riflettendo sulla possibilità di inviare gli articoli di questo blog direttamente via mail, ovviamente solo a chi lo desidera… che dite, mi organizzo? Vi interesserebbe?

 

Ultima cosa

Gennaio per me è il mese del ritorno di Hermione, la consulenza con cui offro “uno sguardo da secchiona sulla tua comunicazione”.

Tu scegli due canali da farmi analizzare, io ti dico cosa funziona, cosa no e come puoi fare per migliorarli.

Ha un prezzo da last minute e posti limitati.

Se vuoi sbirciare e avere più dettagli, leggi qui.

 

Ok, il 2019 è ufficialmente iniziato.

Che sia un anno di parole scintillanti.

 

(foto Yleidis Maldonado on Unsplash)

Non ci sono commenti

Lascia un commento